Learning by doing…divertendosi!

30 ottobre 2007 01:00    |    by Mauro

Finita la stagione, riprendo tutto il materiale che ho trovato al Jamboree di questa estate a cui ho avuto la fortuna di partecipare come capo scout del contingente AGESCI della Romagna. Tra i tanti distintivi, penne, gadgets e brochure presi nei grandi tendoni bianchi che ospitavano i contingenti, in una sorta di grande fiera del turismo scout mi trovo un piccolo depliant di questo sito: www.tryscience.org .

Non ricordo di cosa si tratti. Apro il browser Firefox, digito l’URL e mi collego. Bellissimo. Ora ricordo molto bene le giornate di Elements e nel Global Development Village quando tanti volontari scout, noti come IST (International Service Team) ci hanno aiutato a comprendere il mondo attraverso numerosi esperimenti scientifici, in questo sito riportati.

Ho visto i ragazzi per una volta veramente interessati e divertiti. Hanno imparato facendo, secondo il metodo proprio dello scautismo del “learning by doing” e non solo tanta teoria. E’ un sito che può aiutare i ragazzi, studenti e perchennò genitori ed insegnanti a mostrare il funzionamento di determinati processi chimici, di leggi fisiche e scientifiche. Troverete un affascinante mondo di esperimenti, avventure ed esplorazioni…come dice il motto del sito stesso! Tra l’altro tradotto in diverse lingue. Vale la pena vederlo.

Ricordo che qualche anno fa, grazie ad una collaborazione con la Microsoft, riuscimmo a realizzare uno dei primi ipertesti con i ragazzi delle scuole medie di Cattolica, che furono impegnati per una estate intera, a fare esperimenti, studi in classe (nonostante la calda stagione e la tentazione della tintarella al mare). Alla fine, il prodotto multimediale “la Mela e la Luna” fu un vero successo! Presentato alle diverse scuole e tuttora online dove divertendosi si può conoscere la fisica attraverso esperimenti e i grandi personaggi di questa fantastica materia, che, opinione personale, se venisse insegnata a scuola partendo da fatti concreti, risulterebbe sicuramente molto più interessante di tante altre materie.

Condividi:
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • RSS
  • Facebook

Leave a Reply