Come scrivere una recensione falsa su TripAdvisor!

9 luglio 2010 22:40    |    by Mauro

Naturalmente il titolo vuole essere un po’ provocatorio, visto che nel social network dedicato ai viaggi, abbiamo letto accuse su recensioni fasulle. In effetti, come si può leggere nel tutorial “Scrivere una recensione su TripAdvisor“,  è una procedura molto semplice. Alla portata di tutti. Anche di persone che magari non hanno neppure soggiornato in hotel. Perché quando si fa una recensione, sia essa positiva o meno positiva, non viene chiesto nessun dato, nessuna informazione dalla quale si possa risalire ad una persona, ad un nome ed un cognome.

Sarebbe sufficiente, forse, richiedere la copia di un documento, oppure il codice fiscale, ed invece viene richiesto solo un indirizzo di posta elettronica, che sugli account free come gmail, si ottiene senza difficoltà.

Quindi scrivere una recensione falsa su tripadvisor è semplice. Magari accusare la struttura ricettiva di questa o quell’altra mancanza può diventare un gioco per rovinare la reputazione al proprio concorrente, più che descrivere l’esperienza negativa della vacanza. Ne abbiamo ricevuta una che ce lo fa pensare…
Su TripAdvisor molti siti ne parlano: alcuni consigliano come rispondere a recensioni negative, altri come FederAlberghi hanno aperto vere e proprie cause.

E’ l’anonimato della recensione che rende questo servizio poco web 2.0 ma completamente ingiusto e parziale.

Chi recensisce per primo ha addirittura meno controlli di chi risponde alla recensione. La recensione del turista, una volta registrato, è messa online quasi immediatamente. La risposta della Direzione viene invece filtrata e non sempre pubblicata, per cui il danno che la struttura ricettiva subisce è grave…non avendo la possibilità di risposta immediata.

Probabilmente l’idea di partenza era proprio quella di  estraniare la gioia della vacanza e poterla condividere con altri turisti, più che sottolineare la brutta esperienza vissuta. E’ anche vero che ci sono strutture ricettive che promettono il Paradiso, con  foto di persone stra-sorridenti per poi non mantenere le “promesse” fatte. La vacanza ora è esperienza. E’ fatta di persone vere e non di finti sorrisi.

Come albergatori da 4 generazioni, chiediamo ai nostri ospiti, alcuni dei quali amici che rivediamo anno dopo anno, a parlare delle loro vacanze che stanno trascorrendo qua, all’Alda&Amelia. Perché se c’è qualcosa che non va, vogliamo metterci mano e trovare una soluzione prima possibile, dopo averli ringraziati naturalmente per la collaborazione a migliorare.

Ricevere complimenti, saluti e perchennò recensioni belle su TripAdvisor fa sempre piacere. Invitiamo tutti a firmare le proprie recensioni,  sia belle che meno belle  o ad estraniarle anche in altri social network, meno anonimi, come il gruppo dell’Alda & Amelia su Facebook dove ci si conosce tutti, si scambiano esperienze e saluti, come se si stesse nel soggiorno dell’albergo a far due chiacchere, tra amici che ci tengono all’Alda&Amelia…che il prossimo anno festeggerà i suoi primi 90 anni.

Ci sarà un perché, non credete?

Condividi:
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • RSS
  • Facebook

Leave a Reply