Cattolica Teatro della Regina Programma Stagione 2013 – 2014


Manifesto Teatro Regina Stagione 2013-2014

Inizia il 20 novembre la Stagione Teatrale 2013-2014 del Teatro della Regina di Cattolica, diretto da Simonetta Salvetti, anche quest’anno curata in collaborazione con Emilia Romagna Teatro Fondazione con la direzione artistica di Pietro Valenti. Nonostante le note difficoltà economiche delle amministrazioni pubbliche, l’Amministrazione comunale ha deciso comunque di credere nel teatro: “Una vera e propria risorsa per la nostra città – spiega l’Assessore alla Cultura Anna Maria Sanchi – i fondi destinati alle attività culturali vengono erogati in misura sempre minore, ma Cattolica continua a dare rilievo al Teatro della Regina, proponendo un palinsesto di altissima qualità, con spettacoli che raccolgono l’apprezzamento di un pubblico vasto ed eterogeneo. Il teatro rappresenta un’eccellenza della cultura italiana e il Teatro della Regina di Cattolica è un punto di riferimento per la provincia di Rimini, l’unico in grado di poter ospitare compagnie rilevanti a carattere nazionale, ecco perché abbiamo ritenuto di dover continuare ad investire in quella che è un’istituzione e un valore aggiunto per la nostra città”.

Stagione Teatrale 2013-2014 del Teatro della Regina di Cattolica

PROGRAMMA STAGIONE TEATRALE: PROSA

mercoledì 20 novembre
MISERIA E NOBILTA’
di Eduardo Scarpetta
regia Geppy Glejieses
con Geppy Glejieses, Lello Arena, Marianella Bargilli
e con Gigi De Luca, Gina Perna, Antonio Ferrante, Gino De Luca
Loredana Piedimonte, Antonietta D’Angelo
Vincenzo Leto, Jacopo Costantini, Silvia Zora
Francesco De Rosa
Teatro Stabile di Calabria

Miseria e nobiltà vede la luce nel 1888. È uno dei testi originali di Scarpetta. Certamente il più famoso e riuscito. Ho operato il mio adattamento lavorando su varie fonti disponibili: il testo originale, la versione di Eduardo De Filippo, il film di Mario Mattoli, il film con Vincenzo Scarpetta, lo spettacolo di Mario Scarpetta, ecc.
Vedremo un primo atto (la miseria) esangue e affamato, popolato di morti viventi che si azzannano tra di loro e che hanno perso qualsiasi dignità. Nella seconda parte (la nobiltà) è tutto finto e luccicante. C’è un lieto fine, ma la miseria resta miseria e la nobiltà non esiste.
Di Miseria e nobiltà, come di tutti i capolavori, si crede di sapere tutto, ma oltre il gioco scenico che abbiamo rispettato fino in fondo, ci sono e si scoprono sempre nuove spigolature, angoli visivi insospettabili che fanno di un bel testo un classico eterno”. Geppy Gleijeses

venerdì 6 dicembre
IL DISCORSO DEL RE
di David Seidler
con Luca Barbareschi e Filippo Dini
e con Ruggero Cara, Chiara Claudi, Roberto Mantovani, Astrid Meloni, Giancarlo Previati, Mauro Santopietro
regia di Luca Barbareschi
Casanova Multimedia

La commedia è centrata sulle vicende di Albert, secondogenito balbuziente del Re Giorgio V. Dopo la morte del padre, il timido e complessato duca di York non sarebbe dovuto salire al trono d’Inghilterra. Il primogenito era infatti Edoardo, che divenne sì re ma che, per amore di Wallis Simpson abdicò neppure un anno dopo. A Bertie toccò il peso della corona. Ma che voce poteva essere o quale guida per il popolo?
Così venne portato dalla moglie in visita dal logopedista australiano Lionel Logue, dai metodi anticonformisti, capace di sondare le anime e di medicarle. Una commedia umana, sempre in perfetto equilibrio tra toni drammatici e leggerezze, ricca di ironia ma soffusa di malinconia, a tratti molto commovente, ma capace anche di far ridere.

 

martedì 14 gennaio
IL SERVITORE DI DUE PADRONI
da Carlo Goldoni
regia Antonio Latella
con Giovanni Franzoni, Elisabetta Valgoi,
Annibale Pavone, Rosario Tedesco, Federica Fracassi, Marco Cacciola, Massimiliano Speziani, Lucia Peraza Rios, Roberto Latini
Emilia Romagna Teatro Fondazione, Teatro Stabile Del Veneto, Fondazione Teatro Metastasio Di Prato

“La menzogna è il tema che appartiene totalmente a questa commedia.
Dietro la figura di Arlecchino (Truffaldino) la commedia si nasconde a se stessa, mente. Dietro agli inganni, ai salti, alle capriole del servitore più famoso del mondo la commedia mente agli spettatori: il personaggio che tanto li fa ridere è insieme tutte le menzogne e i colori degli altri personaggi. È uno specchietto per le allodole e sposta il punto di ascolto dell’intera commedia. Non c’è una figura onesta, tutto è falso, è baratto, commercializzazione di anime e sentimenti.
Cosa resta? L´orrore dell’uomo che davanti al peso del denaro perde peso, diventa anoressico: non è corpo in un costume che tutto permette ma scheletro in un corpo che tutto limita.” Antonio Latella
martedì 25 febbraio
OTELLO
da William Shakespeare
regia Luigi Lo Cascio
con Luigi Lo Cascio, Vincenzo Pirrotta
Teatro Stabile di Catania, Emilia Romagna Teatro Fondazione

A partire dall’Otello di Shakespeare, un altro Otello. Mettere in scena l’intero testo e per di più nella versione compiuta e statuaria dell’originale, appare impresa fuori misura. Così il regista, insieme per prudenza e devozione nei confronti del modello, ha cercato di cavarne un soggetto.
“Si metteranno a fuoco soltanto alcune parti del testo di partenza, quelle che obbligano a confrontarsi con l’enigma di certe passioni umane. Aldilà del tiro infame che l’onesto Iago gioca ad Otello, è solo una serie di parvenze e malintesi il nostro universo di relazioni? Davvero anche l’amore è puro abbaglio? È forse connaturato alle passioni più travolgenti il fatto di racchiudere, nel loro cuore più intimo e sconosciuto, una luce sinistra, lama affilata che ustiona gli occhi e acceca la mente consegnandola prima al tumulto, poi al furore?” Luigi Lo Cascio

martedì 4 marzo
HOTEL PARADISO
Familie Flöz
di Anna Kistel, Sebastian Kautz, Thomas Rascher, Frederik Rohn, Hajo Schüler, Michael Vogel, Nicolas Witte
regia Michael Vogel
maschere Hajo Schüler, Thomas Rascher
con Anna Kistel, Sebastian Kautz, Frederik Rohn/Daniel Matheus, Nicolas Witte/Thomas Rascher
Familie Flöz, Theaterhaus Stuttgart, Theater Duisburg

Strane cose accadono nel tranquillo Hotel Paradiso, un piccolo albergo di montagna gestito con pugno di ferro dalla anziana capo-famiglia.
Ci sono quattro stelle che orgogliosamente troneggiano sull’entrata e una fonte che promette la guarigione di malattie fisiche e psichiche. Ma si intravedono nubi all’orizzonte.
Il figlio sogna il vero amore mentre combatte una dura battaglia con la sorella per mantenere il controllo sulla gestione dell´albergo. La cameriera ha un problema di cleptomania e il cuoco ha una passione, quella di macellare, non solo animali…
Quando il primo cadavere affiora, tutto l´albergo scivola in un vortice di strani avvenimenti.
Fra le alte vette delle Alpi si aprono abissi da cui è impossibile fuggire. La chiusura dell’albergo sembra a questo punto solo una questione di tempo. Si sa, un cadavere non porta mai bene…
Familie Flöz in versione noir: un giallo sulle Alpi pieno di umorismo, sentimenti travolgenti e un tocco di melanconia.

martedì 18 marzo
MENECMI – La commedia degli equivoci
da Plauto e Shakespeare nella riscrittura di Tato Russo
regia di Livio Galassi
con Tato Russo
scene Tony Di Ronza- costumi Giusi Giustino – musiche Zeno Craig
T.T.R. Il Teatro di Tato Russo

Menecmi è una libera elaborazione di Tato Russo da Menecmi di Plauto e dalla Commedia degli equivoci di Shakespeare. Affidando le parti dei gemelli ad un unico attore, Russo ha ambientato la vicenda in una Napoli antica, la Neapolis dell’epoca.
L’irrefrenabile, incontenibile, generoso regista e attore napoletano, versatile da sempre non solo come interprete ma anche come autore, innamorato della prosa come del musical, ha riscritto la storia di Plauto contaminandola con la versione di Shakespeare, e ha coniugato entrambi con la grande arte comica della scuola del teatro napoletano. E così l’esuberanza verbale, il termine plebeo, il lazzo attraverso i quali Plauto ottiene la comicità, qui raggiunge il massimo vigore, alimentando le fondamentali peculiarità dell’autore sarsinate. Gli inserimenti di personaggi dovuti alla esemplare riscrittura di Shakespeare alimentano il gioco trasportando tutto in una dimensione surreale e fantastica.

PROGRAMMA STAGIONE TEATRALE: COMICO

sabato 15 febbraio
ALE E FRANZ in LAVORI IN CORSO
Terry Chegia
“Lavori in corso nasce dal desiderio di poter sperimentare e far maturare idee e suggestioni , uscite da una prima fase di lavoro a tavolino, nella quale ne abbiamo, insieme ad Antonio De Santis, delineati confini e struttura.
Per poter far vivere queste nuove situazioni, per far parlare i personaggi, per farli interagire, per dar una voce alle parole fin ora solo scritte, lasciando libero sfogo all’improvvisazione che da queste potrà scaturire, c’è bisogno, inevitabilmente del palco .
Non mancheremo di portare con noi alcuni momenti del nostro repertorio classico, dalla panchina al noir, alternandoli a parti inedite , in cui poterci sentire complici col pubblico , nello scoprire battute o reazioni inaspettate.” Ale e Franz

giovedì 27 febbraio
GIUSEPPE GIACOBAZZI in UN PO’ DI ME (GENESI DI UN COMICO)
di e con Andrea Sasdelli.
Ridens

Dopo l’enorme successo ottenuto dal tour teatrale che lo ha visto protagonista, per ben due stagioni, con lo spettacolo Apocalipse, ora Giuseppe Giacobazzi è pronto per la sua nuova rappresentazione, dal titolo: Un po’ di me (genesi di un comico), un monologo imperniato sull’analisi dei mezzi di comunicazione e dell’attualità in Italia.Giacobazzi parla dei vizi e delle virtù dell’italiano medio nel quale si riconosce e identifica.
Nello spettacolo non manca anche qualche ‘confessione privata’ dell’artista

martedì 25 marzo
ANGELA FINOCCHIARO in OPEN DAY
di Walter Fontana
regia di Ruggero Cara
con Bruno Stori
A.gi.di.

Separati da tempo, mediamente tritati dalla vita, entrambi sui cinquanta, una madre e un padre si ritrovano faccia a faccia in un giorno importante: iscrivere la figlia quattordicenne alla scuola media superiore. Sembra facile, ma non lo è. Un semplice modulo da compilare diventa per i due ex-coniugi un interrogatorio insidioso, che li spinge a ripercorrere la loro vita, in un crescendo di sottile follia. Tra litigi interrotti da anni, discorsi intorno a una figlia che non si vede mai, ma è al centro di tutto, si intrecciano tensioni, speranze e qualche sorpresa:perchè il passato non è sempre come te lo ricordi e il futuro non è mai come te lo immagini.

PROGRAMMA STAGIONE TEATRALE: DANZA

venerdì 20 dicembre
IL VENTO DELL’ORIENTE
Royal Mongolian Ballet
Live Arts Management

Nello spettacolo, accanto ai temi dei miti e delle antiche ritualità asiatiche, dalla Mongolia alla Thailandia, le coreografie tradizionali si alternano con coreografie moderne che simboleggiano la grazia e la bellezza delle donne, storie d’amore e il corteggiamento, forza e coraggio degli uomini.
Lo spettacolo del Royal Mongolian Ballet, emozionante e unico, farà rivivere sul palco le tradizioni, i costumi e la storia di una terra esotica e affascinante trasmettendo al pubblico tutto il fascino e la magia dell’Oriente.

venerdì 28 marzo
FUTURA
Balletto di Roma
coreografie Roberto Castello
regia Giampiero Solari
musiche Lucio Dalla
arrangiamento musicale Roberto Costa
Bags Entertainment in collaborazione con Aterdanza

Dare un volto ai protagonisti della musica di Dalla, un panorama ai suoi paesaggi, uno sguardo ai suoi eroi può essere fatto solo andando a scoprire nell’intimo le sue melodie, i suoi suoni, le sue parole. È per questo che la parte centrale e fondamentale del lavoro è stata quella di comporre un’originale colonna sonora andando a ricostruire, da dentro, quella musica, quelle visioni, utilizzando anche “parlati” originali dell’artista. Su questa composizione danzerà il Balletto di Roma, compagnia di danza contemporanea fra le più importanti e attive del panorama nazionale.

giovedì 17 aprile
GIUSEPPE PICONE & I GRANDI DELLA DANZA
in collaborazione con Aterdanza
Un classico galà guidato da Giuseppe Picone, che vede la partecipazione di altre grandi étoile dei più importanti corpi di ballo europei.
Il programma è composto da passi a due tratti da famosi balletti classici e si chiude con un gran finale che vedrà tutti gli ospiti sul palco.

 

PROGRAMMA STAGIONE TEATRALE: DIALETTALE

presso il Salone Snaporaz

sabato 30 novembre
Cegh, zop, matt, a so tutt me
Pasqualon, il cantore popolare
Spettacolo teatrale a cura di Agostino Vincenzi
Associazione teatrale Le ombre

sabato 25 gennaio
T’arcordi el varietà?
due atti di Stefano Guidi
Compagnia teatrale amatoriale Il guitto

sabato 22 febbraio
E bèl e ven adès
Andema a lèt cle oura
due farse del Gruppo comico dialettale Dè Bosch
Gruppo comico dialettale Dè Bosch

BIGLIETTI TEATRO REGINA STAGIONE 2013-2014

Prosa –Danza
platea, palchi 1°e 2° ordine intero € 21 ridotto € 19
galleria intero € 19 ridotto € 17
palchi 3° ordine unico € 17

Comico
platea, palchi 1°e 2° ordine intero € 25 ridotto € 23
galleria intero € 23 ridotto € 21
palchi 3° ordine unico € 21

Dialettale (al teatro Snaporaz)
unico € 10

PREVENDITA BIGLIETTI:

I biglietti per tutti gli spettacoli in cartellone al Teatro della Regina saranno in vendita dal 18 novembre e presso la biglietteria del Teatro:

– nei due giorni feriali precedenti ogni spettacolo dalle 15.30 alle 19.30
– i giorni di spettacolo dalle 15.30 alle 19.30 e dalle 20.00 alle 21.00
I biglietti per tutti gli spettacoli di Teatro dialettale saranno in vendita presso la biglietteria del Teatro della Regina nei giorni di apertura.

Vendita biglietti online: www.emiliaromagnateatro.com

Altri punti vendita: esercenti del circuito Vivaticket – www.vivaticket.it

I PUNTI VENDITA DEL CIRCUITO VIVATICKET PIU’ VICINI:
Il disco d’oro, Riccione
Oltreviaggi, S. Giovanni in Marignano
Ricevitoria Fidelyus, Santarcangelo di Romagna
Best Union c/o Palacongressi, Rimini

PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI
Presso il botteghino del teatro tel. 0541 966778, nei giorni e negli orari dei biglietteria
ABBONAMENTI

REGINA 12 (Prosa, Danza,Comico)
platea, palchi I e II ordine intero € 180 ridotto € 170
galleria intero € 170 ridotto € 160

PROSA/COMICO (9 spettacoli)
platea palchi I e II ordine intero € 130 ridotto € 125
galleria intero € 125 ridotto € 120

PROSA (6 titoli)
platea, palchi I e II ordine intero € 95 ridotto € 80
galleria intero € 80 ridotto € 75

DANZA (3 titoli)
platea palchi I e II ordine intero € 45 ridotto €40
galleria intero € 40 ridotto € 35

CARNET 5 € 95
Regala un abbonamento o costruiscilo su misura per te! Cinque spettacoli a scelta su tutto il cartellone (3 Prosa, 1 Danza, 1 Comico) con la possibilità di scegliere il posto in anticipo.
Riduzione riservata ai possessori di Carta Socio Coop e soci BCC: € 70

• Conferma abbonamenti
Dal 30 settembre al 9 ottobre la vendita degli abbonamenti è riservata agli abbonati della Stagione 2012/2013, con diritto di prelazione nella scelta del nuovo posto.
Orari:dal lunedì al venerdì dalle 15.30 alle 19.30
Sabato dalle 10.00 alle 13.00.

• Nuovi abbonamenti
Dal 14 al 26 ottobre sarà possibile sottoscrivere i nuovi abbonamenti.
Orari:dal lunedì al venerdì dalle 15.30 alle 19.30
Sabato dalle 10.00 alle 13.00.
Dal 28 ottobre per acquistare nuovi abbonamenti contattare il numero 0541/966778.

RIDUZIONI: Hanno diritto all’applicazione delle tariffe ridotte le persone fino ai 29 anni e oltre i 60 anni di età.
Soci Coop: sconto del 10% sul prezzo del biglietto intero per titolari di CartaSocio. Ogni carta socio consente l’acquisto di 2 biglietti scontati per ogni spettacolo.
Soci BCC: : sconto del 10% sul prezzo del biglietto intero

INFORMAZIONI
UFFICIO CINEMA -TEATRO
Piazza della Repubblica – 47841 Cattolica (RN) – Tel. 0541/966778 – Fax 0541/830565
La direzione si riserva di apportare al programma le modifiche che si rendessero necessarie per cause di forza maggiore.

La Direzione del Teatro ringrazia fin d’ora gli abbonati che, impossibilitati ad assistere allo spettacolo, ne daranno tempestivamente comunicazione alla biglietteria: vista la capienza ridotta del nostro Teatro, eventuali posti non utilizzati dopo le ore 21.00 potranno essere messi in vendita.

A spettacolo iniziato non sarà consentito l’ingresso in platea.

Tutti gli spettacoli iniziano alle ore 21.15.
Main sponsor stagione teatrale
Banca di Credito Cooperativo di Gradara (BCC)

 

Condividi:
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • RSS
  • Facebook