Un po’ di Cattolica a Palermo

17 novembre 2007 00:06    |    by Mauro

Il mio docente di diritto alla Scuola Superiore per Traduttori, Piergiorgio Morosini, ora magistrato a Palermo, è stato il terzo candidato più votato dei trentasei che formano il “parlamentino” dell’Associazione Nazionale Magistrati. Isolato dall’apparato, si è battuto come un leone e ha trovato la fiducia di coloro che ancora credono che si possa cambiare qualcosa in un sistema sempre più in affanno. Insomma, un po’ di passione e sincero senso civico è entrato nelle grigie stanze della magistratura, dove le correnti di centro destra hanno conquistato i due terzi dei voti, e dove gli schieramenti sembrano ormai pretesto per altro.

Noi conosciamo e ammiriamo da tempo le capacità e la generosità di Piergiorgio. Sarebbe bello avere tante persone come lui capaci di vedere volti e non tessere nelle persone. E sarebbe bello trovarle in ogni luogo e ruolo, pronte ad offrire la propria esperienza a servizio degli altri. Si potrebbe realizzare una sorta di resistenza civile alle prevaricazioni di quel potere dimentico dell’unico soggetto che lo può legittimare: il cittadino.

Condividi:
  • Digg
  • StumbleUpon
  • del.icio.us
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Technorati
  • RSS
  • Facebook

Leave a Reply